Cerca English (United States)  Italiano (Italia) Deutsch (Deutschland)  Español (España) Čeština (Česká Republika)
martedì 16 gennaio 2018 ..:: Cronaca OPV 2013 ::.. Registrazione  Login
 Links Riduci

 Stampa   
 Utenti OnLine Riduci
Iscritti Iscritti:
L'ultimo utente Recente: EllieSerrato
Nuovi utenti di oggi Nuovi utenti di oggi: 0
nuovi utenti di ieri Nuovi utenti di ieri: 1
Utenti contati Complessivamente: 929

Persone Online Persone Online:
Visitatori Visitatori: 28
Membri Iscritti: 0
Totale Totale: 28

Online adesso Online Adesso:

 Stampa   
 Cronaca OPV 2013 Riduci
OPV 2013 - sabato 23 febbraio 2013

Venerdì 22 febbraio 2013 si è tenuto presso il Bulldog Pub di Sarre (AO) la seconda prova del campionato OPV 2013. La pista è stata aperta dalle 3 in avanti per permettere agli esterni di conoscere il tracciato e all’organizzazione di ultimare i preparativi. Per questo, prima di cominciare con la cronaca, un doveroso ringraziamento va a Fulvio Pirali che nel pomeriggio di venerdì si è occupato di incollare e tornire ben 25 treni di gomme!

Le prove sono terminate alle 8 con l’apertura del parco chiuso e le verifiche delle macchine dei 25 partecipanti.

Il “via” della gara è stato dato alle 9, con i partecipanti ordinati secondo la classifica della prima gara OPV. Ciascuna manche, contrariamente alla consuetudine del nostro club, è stata impostata da 4 minuti. Poiché quasi nessuno dei locali aveva partecipato alla prima gara del campionato, le prime due batterie sono di soli piloti interni, che partono dunque senza riferimenti sui forti piloti esterni. Ma cominciamo ora con la cronaca.

Si va forte fin dalla prima batteria con Efisio Grande e Luca Franzoso in competizione fin dai primi giri, i tempi sono quelli delle prove, ma le uscite sono tante e alla fine della manche la spunta Luca Franzoso, che strappa anche, per pochi millesimi, quello che sarà il miglior tempo della gara, seguono Lavazza, Razzano e il pilota locale Antonio Zanon .

 

Ecco la seconda batteria

 

La terza batteria, tutta locale, non si risparmia con Manuel Pavan che sembra da subito molto competitivo e in grado di insidiare il risultato dei piloti più veloci della prima batteria. Purtroppo un’ultima manche non al top fa sfumare la possibilità di strappare il primo posto. Molto regolare la gara di Matteo Zanon, sesto alla fine, ritiro per Dario Franco e 22sima posizione per Marco Stevanon.

 

La quarta e la quinta batteria non fanno registrare grandi acuti con i piloti esterni a darsi battaglia per portare a casa punti utili per il campionato.

 

 

 

La sesta ed ultima batteria promette invece scintille con i piloti esterni che avevano dominato la prima gara del campionato. Pur con tempi sul giro leggermente più lenti dei piloti di casa, i due Gagliardi Macocco e Coggiola vanno davvero forte mantenendo un ritmo regolare che permette loro di portarsi nei posti alti della classifica e, addirittura di sfiorare la vittoria, piazzando, tra l’altro, ben due piloti tra i primi 5 (Macocco terzo e Lugi Gagliardi quinto). Un gran botto compromette la garadi Stefano Gagliardi fino a quel momento in lotta per la vittoria.

 

Ecco la classifica finale:

I migliori tempi sul giro sono distributi un po' su tutte le corsie e dipendono in genere dal momento in cui le gomme sono andate in temperatura in genere tra il terzo e quarto turno. Otto diversi tipi di carrozze in gara, dalle Corvette FLY  alle Mosler NSR con netta predominanza di queste ultime (otto su venticinque); primo posto per una GT40 Ninco, secondo per una Nissan Slot it e terzo per una Mosler, con una Fly al sesto, segno che ad Aosta la carrozzeria non contava poi tanto.

Prossimo appuntamento il 22 marzo a Borgo d'Ale!

Un saluto dall'ASA

 

 

 Stampa   
 Sponsor Riduci

Logo_Tetleys.gif

Sistema di cronometraggio


  
Copyright (c) 2000-2006   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2018 by DotNetNuke Corporation