Cerca English (United States)  Italiano (Italia) Deutsch (Deutschland)  Español (España) Čeština (Česká Republika)
giovedì 24 maggio 2018 ..:: 11^ Coppa Valle "Memorial Vittorio Pesa" ::.. Registrazione  Login
 Links Riduci

 Stampa   
 Utenti OnLine Riduci
Iscritti Iscritti:
L'ultimo utente Recente: WillisLogan9
Nuovi utenti di oggi Nuovi utenti di oggi: 0
nuovi utenti di ieri Nuovi utenti di ieri: 0
Utenti contati Complessivamente: 951

Persone Online Persone Online:
Visitatori Visitatori: 17
Membri Iscritti: 0
Totale Totale: 17

Online adesso Online Adesso:

 Stampa   
 11^ Coppa Valle "Memorial Vittorio Pesa" Riduci

Domenica 5 settembre si è svolta al Bulldog di Sarre (AO) l'11^ edizione della Coppa Valle. 19 i partecipanti che si sono sfidati con le quattro megane ninco in configurazione lightning fornite dal club ASA. La manifestazione, a cui hanno partecipato ben 8 esterni, ha fornito anche l'occasione per intitolare ufficialmente la pista dell'ASA a Vittorio Pesa, nostro grande amico scomparso di recente.

La pista è stata aperta alle prove alle 9,00 in modo da permettere a chi non aveva ancora potuto guidare questi modelli di farsene un'idea per la gara. Come da programma, alle 11,30 sono poi cominciate le qualifiche per le quali è stato utilizzato uno dei due "muletti" che erano stati usati per le prove. La sessione di qualifiche risulta entusiasmante: i tempi continuano a scendere, alcuni piloti si trovano staccati di pochi decimi con Lavazza e Giacomini separati da un solo millesimo. Alla fine la spunta Franzoso Luca che fa registrare il miglior tempo staccando di alcuni decimi Zanon Matteo e Franzoso Marco. Ma ecco l'ordine di partenza:

1

Franzoso L.

2

Zanon M.

3

Franzoso M.

4

Juglair

5

Lavazza

6

Giacomini

7

Stevanon R.

8

Grande

9

Maglione

10

Brenna

11

Stevanon M.

12

Vittaz

13

Franzoso A.

14

Zanon A.

15

Razzano

16

Henriet

17

Chentre

18

Rollo

19

Bissolino

A Bissolino che non aveva potuto disputare le qualifiche è stato assegnato l'ultimo tempo ed è così scattato in ultima batteria. Dopo una pausa pranzo lampo che ha permesso ai piloti coinvolti di poter vedere la partenza delle gare di motocilismo si è poi partiti con la prima batteria composta dai due rallysti Chentre e Rollo più Bissolino.

Bissolino, unico vero pistaiolo della batteria, mantiene agevolmente la testa della gara per tutta la durata della batteria senza mai lasciarsi troppo impensierire dai due rallysti che hanno dato vita ad una sfida tra loro nella quale alla fine la spunta Rollo con alcuni giri su Chentre alla sua 2^ esperienza su pista. Si è poi proseguito con la seconda batteria composta dagli aostani Franzoso A., Zanon A. e Henriet più l'esterno Razzano.

Franzoso A., Henriet e Razzano partono bene e spesso si scambiano le posizioni l'uno con l'altro mentre Zanon A., penalizzato da una brutta partenza è costretto ad inseguire. Man mano che la gara prosegue Henriet si porta sempre più saldamente in testa alla gara mentre Franzoso A. perde terreno e nel finale si trova costretto a cedere il passo a un più costante Razzano. Chiude la batteria Zanon A. che più volte cerca la rimonta ma che non riesce alla fine a concretizzarla. Segue poi la batteria composta dai due esterni Maglione, Brenna e dai due interni Stevanon M. e Vittaz.

Prima manche entusiasmante con tutti i piloti nello stesso giro con Maglione davanti e tutti e Brenna in rimonta, mentre Stevanon e Vittaz lottano per la 3^  posizione della batteria. Maglione mantiene la leadership per quasi metà gara, ma alla fine Brenna riesca a concretizzare la rimonta portandosi in testa. Dietro tra i due interni Stevanon M. e Vittaz è lotta all'ultimo settore, a 5 secondi dalla fine, dopo una bella rimonta di Vittaz, i due si trovano appaiati, un paio di sportellate ma idue sono ancora lì. Alla fine del rettilineo Stevanon M. che aveva perso terreno tenta l'allungo ma esce e Vittaz si aggiudica la terza piazza. 4^ batteria composta da Lavazza, Giacomini, Stevanon R. e Grande.

Ottima partenza per Stevanon R. che si porta subito in testa staccando subito i principali avversari. Dietro Lavazza e Giacomini lottano per la seconda piazza mentre Grande non trova il giusto feeling con la macchina e perde parecchio nelle fasi iniziali. Stevanon R. alla fine, dopo una gara completamente in testa riesce ad avere la meglio nonostante un Lavazza molto costante e veloce riesca sempre a mantenere i suoi ritmi. Invece Giacomini perde terreno riuscendo comunque a spuntarla su Grande. Ed ecco infine l'ultima batteria composta dai "men in black" (notare le maglie) aostani Franzoso L., Zanon M., Franzoso M. e Juglair.

 

Gara subito accesissima con Franzoso L. e Zanon M. a darsi subito battaglia mentre Juglair e Fraanzoso M. rimangono subito un po' staccati con Franzoso M. che riesce dopo alcuni giri a riagganciare la coppia di testa complice anche qualche uscita dei due. Verso metà gara i due Franzosi e Zanon M. si trovano appaiati e si scambiano spesso le posizioni mentre Juglair era costretto ad inseguire a circa un giro di distacco. Zanon M. è in testa ma la gialla gli è fatale e subisce la rimonta di Franzoso L. Parte l'ultima manche con tutti i piloti collocati nell'arco di un giro da Franzoso L. che conduce la gara. Zanon tenta la disperata rimonta mentre Juglair e Franzoso M. si giocano la terza piazza. Dopo un finale emozionante la spunta Franzoso L. seguito nell'ordine da Zanon M., Juglair e Franzoso M., penalizzato da alcune uscite nel finale.

La classifica finale si presentava dunque così:

Pos.

Pilota

Giri, sett.

1

Franzoso L.

73, 184

2

Zanon M.

73, 142

3

Juglair

72, 50

4

Stevanon R.

72, 21

5

Franzoso M.

71, 183

6

Lavazza

71, 155

7

Brenna

71, 77

8

Maglione

69, 121

9

Giacomini

69, 55

10

Vittaz

69, 32

11

Stevanon M.

69,21

12

Grande

68, 176

13

Henriet

67, 64

14

Bissolino

66, 229

15

Razzano

66, 47

16

Franzoso A.

65,128

17

Zanon A.

64, 190

18

Rollo

64, 27

19

Chentre

62, 49

Finita la gara si è passati infine alle premiazioni:

Ultimo e pugnalato per la prestazione Erik Chentre alle prime armi su pista ma che promette scintille con la pista "infarinata".

Pole position per Luca Franzoso

Terzo degli esterni l'ormai adottato dal nostro club Maglione che nell'ultimo periodo ha disputato più gare di club di alcuni "interni".

 

Secondo degli esterni

Primo degli esterni un quasi perfetto Lavazza che ha saputo dare del filo da torcere anche ai più esperti padroni di casa.

Si è poi passati alla premizione dei primi quattro arrivati:

Quarto Stevanon Riccardo

Terzo Juglair Ezio (notare lo scambio dei premitra i due!)

Secondo Zanon Matteo

Primo Franzoso Luca

E per finire il premio più ricco e meno faticoso da conseguire ovvero il premio a sorte.

Vinto da Henriet e Franzoso A. (notare il dislivello!).

La giornata è trascorsa tranquillamente sia per gli organizzatori sia per i partecipanti. L'utilizzo delle macchine in corsia fissa ha permesso di evitare la fase delle verifiche lasciando più tempo per le prove ed evitando inutili discussioni e tensioni. Anche se le macchine non si sono rivelate particolarmente divertenti e prestazionali non si sono verificate rotture né decadimenti delle prestazioni tali da falsare i risultati della gara.

La giornata si è conclusa con l'intitolazione ufficiale della pista al nostro amico scomparso Vittorio Pesa. Spero che l'evento, nella sua sportività, sia riuscito nell'intento di lasciare nei partecipanti un suo commosso ricordo.


 Stampa   
 Sponsor Riduci

Logo_Tetleys.gif

Sistema di cronometraggio


  
Copyright (c) 2000-2006   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2018 by DotNetNuke Corporation